Skip to Content

SEGNALAZIONE WHISTLEBLOWING

(segnalazione illeciti)

Il Whistleblowing è un fondamentale strumento di compliance aziendale, tramite il quale i dipendenti della pubblica amministrazione oppure terze parti (per esempio un fornitore) della pubblica amministrazione, possono segnalare, in modo riservato e protetto, eventuali illeciti riscontrati durante la propria attività.

Whistleblower in inglese significa "soffiatore di fischietto": il termine è una metafora del ruolo di arbitro o di poliziotto assunto da chi richiama e richiede l'attenzione su attività non consentite, ovvero illegali, affinché vengano fermate.

Il "whistleblower" (segnalatore o segnalante, in italiano) è quindi una persona che lavora in un'azienda (pubblica o privata) che decide di segnalare un illecito, una frode o un pericolo che ha rilevato durante la sua attività lavorativa (o, nel caso di un fornitore, nel corso della sua esperienza nell'azienda pubblica).

L'istituto del whistleblowing ha lo scopo di tutelare l'integrità dell'amministrazione: la segnalazione deve essere fatta nell'interesse pubblico.

Possono quindi essere segnalate le condotte, realizzate o tentate, che integrano reati, in particolare contro la Pubblica Amministrazione, e altre situazioni di "maladministration" in cui, a prescindere dalla rilevanza penale, vi sia un abuso di potere al fine di ottenere vantaggi privati.

L'Azienda assicura la riservatezza dei dati personali del segnalante, come previsto dalla normativa in materia. L'identità del segnalante non può essere rivelata.

Il segnalante è responsabile del contenuto riportato nella denuncia.

Istruzioni per l'uso dell'applicativo

Accedendo al servizio Whistleblowing, segnalazione illeciti viene visualizzata una schermata iniziale in cui è possibile procedere direttamente all'inserimento dei dati utili per effettuare la segnalazione.
 

CLICCARE SUL LINK DI SEGUIRO RIPORTATO

Accesso Whistleblowing 

Contatore visite gratuito