Salta al contenuto
aumenta  

ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

Art. 13, c. 1, lett. b), d.lgs. n. 33/2013

 

Di seguito si riporta l'attuale assetto organizzativo aziendale nelle more dell'approvazione dell'Atto Aziendale, adottato con Delibera n° 208 del 26/09/2016.

Per ciascun dipartimento vengono indicate le attività di competenza e l'articolazione in strutture semplici e complesse riportate analiticamente in grafico nella pagina "Organigramma e Rappresentazioni Grafiche".

 

La ASL dispone inoltre della struttura complessa Servizio Relazioni con il Pubblico e delle URP territoriali presenti negli ospedali, distretti sanitari e presidi polifunzionali.

 

 

aggiornamento del 10-10-2016

 



«Indietro

Dipartimento di Salute Mentale - aggiornamento 08/08/2018

aumenta  

Dipartimento di Salute Mentale - aggiornamento 08/08/2018

Il Dipartimento di Salute Mentale è un Dipartimento Strutturale a Direzione unica, incluso nell'Atto Aziendale dell'ASL Na1 tra i Dipartimenti Amministrativo-Gestionali.

Il DSM è una macrostruttura complessa con autonomia gestionale e tecnico-organizzativa e ha valenza di soggetto negoziale con la Direzione Aziendale. La sua istituzione è specificatamente prevista da norme nazionali e regionali.

Previsto dal Decreto Leg.vo 19 giugno 1999 n. 229, è articolato per caratteristiche e compiti secondo quanto previsto dal D.P.R. 10 novembre 1999 (Progetto Obiettivo "Tutela salute mentale 1998-2000"), dalla D.G.R.C. n. 1364 del 30-05-2001 (Linee Guida sui principi e criteri di organizzazione delle Aziende Sanitarie Regionali) e in maniera dettagliata nella D.G.R.C. n. 7261 del 27-12-2001 (Linee Guida per l'organizzazione e il funzionamento dei Dipartimenti di Salute Mentale della Regione Campania), dal D.G.R.C. 2132 del 20/06/2003 (POR "Tutela della Salute Mentale in Regione Campania 2002-2004") e dal D.P.C.M.1 aprile 2008 (Linee Nazionali di Indirizzo per la Salute Mentale).

La ASL NA 1, istituisce il DSM con Delibera Aziendale n. 4155 del 25-11-1999 individua con Delibera Aziendale n. 4453 del 14/12/2000 ("Struttura organizzativa della Direzione del Dipartimento di Salute Mentale") le linee organizzative e di funzionamento della sua Direzione, lo riconosce nell'Atto Aziendale del 2004, al fine di programmare, promuovere, attuare, coordinare e verificare tutte le attività di prevenzione, cura e riabilitazione psicosociale, necessarie per assicurare l'efficace e sostanziale tutela della salute mentale dei cittadini che vivono nell'ambito territoriale della ASL Napoli 1 Centro.

Con l'adozione del D.P.C.M. dell'1/4/2008 sono state trasferite al Servizio Sanitario Nazionale le competenze in materia di assistenza sanitaria, nell'ambito degli istituti penitenziari.  Alla A.S.L. Napoli 1 è stata affidata la gestione, per competenza territoriale, dell'assistenza sanitaria nella Casa Circondariale di Napoli- Poggioreale, nel Centro Penitenziario di Napoli-Secondigliano, nell'Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Napoli , nell'Istituto Minorile di Nisida e Centro di Prima Accoglienza;

 

Il DSM, persegue i seguenti obiettivi di salute:

-          promozione della salute mentale nell'intero ciclo di vita;

-          attività di prevenzione dei disturbi mentali anche attraverso l'individuazione precoce di situazioni di rischio e di disagio e l'attivazione di idonei interventi;

-          realizzazione di progetti terapeutico-riabilitativi per le persone sofferenti di disturbi mentali, promuovendo per tutti, nessuno escluso, la salvaguardia e /o la restituzione dei diritti di cittadinanza.

A tal fine assicura mediante le proprie articolazioni operative:

1.      l'accoglimento e la valutazione della domanda dell'utente e / o della famiglia;

2.      la presa in carico degli utenti;

3.      la continuità dell'assistenza in un unico programma coordinato tra le varie articolazioni del DSM stesso;

4.      gli interventi di urgenza e di emergenza 24 ore su 24 in ogni giorno dell'anno;

5.      l'attivazione di ambulatori specializzati per le patologie emergenti

6.      gli interventi domiciliari negli ambienti di vita e di lavoro degli utenti;

7.      gli interventi per il coinvolgimento e il sostegno alle famiglie;

8.      i piani terapeutico-riabilitativi per utenti gravi e la loro realizzazione;

9.      l'integrazione in tali piani dell'apporto di altri servizi sanitari, dei medici di base, dei servizi socio-assistenziali e di altre risorse del territorio;

10.  la collaborazione con le associazioni di volontariato, di familiari e di utenti;

11.  il coordinamento con gli altri Dipartimenti territoriali e ospedalieri;

12.   le iniziative a favore dell'inserimento lavorativo degli utenti e rapporti con il privato sociale e imprenditoriale;

13.   il rapporto con le strutture accreditate con il S.S.N.

14.   le attività di tutela e promozione della salute mentale in favore delle persone detenute nelle strutture carcerarie della città di Napoli.

 

Struttura organizzativa del DSM

 

Il DSM è costituito da:

1 Direzione, gli organi di supporto alla Direzione, 10 strutture complesse, (denominate Unità Operative di Salute Mentale o UOSM), 3 Servizi Psichiatrici Diagnosi e Cura, 5 strutture a valenza sovradistrettuale, 1 Servizio per la Tutela della Salute Mentale negli Istituti Penitenziari.

 

Vedi tabelle allegate

 

Aggiornamento : 08-08-2018



Contatore visite gratuito