Salta al contenuto
aumenta  

SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE

Il Servizio Prevenzione e Protezione è stato istituito ex lege per la prima volta con il D. Lgs. 626/94 e ripreso nell'attuale testo unico della sicurezza (D. Lgs. 81/08 e s.m.i.).

Nello specifico l'art. 33 del D. Lgs. 81/08 e s.m.i. individua i compiti e le attività del Servizio.

1. Il servizio di prevenzione e protezione dai rischi professionali provvede:

a) all'individuazione dei fattori di rischio, alla valutazione dei rischi e all'individuazione delle misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, nel rispetto della normativa vigente sulla base della specifica conoscenza dell'organizzazione aziendale;

b) ad elaborare, per quanto di competenza, le misure preventive e protettive di cui all'articolo 28, comma 2, e i sistemi di controllo di tali misure;

c) ad elaborare le procedure di sicurezza per le varie attività aziendali;

d) a proporre i programmi di informazione e formazione dei lavoratori;

e) a partecipare alle consultazioni in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro, nonché alla riunione periodica di cui all'articolo 35;

f) a fornire ai lavoratori le informazioni di cui all'articolo 36.

2. I componenti del servizio di prevenzione e protezione sono tenuti al segreto in ordine ai processi lavorativi di cui vengono a conoscenza nell'esercizio delle funzioni di cui al presente decreto legislativo.

3. Il servizio di prevenzione e protezione è utilizzato dal datore di lavoro.

 

La U.O.C. Prevenzione e Protezione svolge all'interno dell'ASL NA1 Centro le seguenti attività:

 

-       Collaborazione con i Datori di Lavoro per tutte le problematiche riguardanti l'applicazione delle misure per la protezione della salute e per la sicurezza in Azienda.

-       Supporto ai Datori di Lavoro in campo normativo, tecnico, organizzativo per l'applicazione in Azienda delle misure di protezione della salute e per la sicurezza.

-       Rappresentanza dell'Azienda nei riguardi degli Organi di Vigilanza.

-       Individuazione dei fattori di rischio, valutazione dei rischi, individuazione delle misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro.

-       Elaborazione delle procedure comportamentali e di sicurezza.

-       Coordinamento e partecipazione ai Gruppi di Lavoro Aziendali per la Sicurezza.

-       Coordinamento della elaborazione e redazione del documento di valutazione dei rischi (art. 17 c.1 lett.a  D.Lgs. 81/08).

-       Consulenza e pareri per la sicurezza:

-        In campo tecnico e normativo per la tutela della salute e della sicurezza

-        Scelta ed utilizzo di dispositivi di protezione individuale

-        Scelta ed utilizzo  di attrezzature di lavoro

-        Scelta ed utilizzo di sostanze pericolose

-        Conformità dei luoghi di lavoro ai requisiti di sicurezza e a quanto previsto dalla D.G.R.C. 7301 del 31/12/2001

-       Informazione e formazione per la sicurezza:

-                     Informazione a tutti i dipendenti dell'Azienda

-                     Proposta di programmi di formazione/informazione

-                     Coordinamento dei corsi di formazione per la sicurezza

-                     Attività didattica specialistica per la sicurezza

-       Interventi  nei luoghi di lavoro:

-                     In caso di infortunio

-                     In caso di sopralluoghi degli Organi di Vigilanza

-       Analisi del fenomeno infortunistico e delle malattie professionali.

-       Raccolta informazioni su ogni singolo episodio di infortunio sul lavoro.

-       Emissione di documenti statistici aziendali sugli infortuni sul lavoro.

-       Partecipazione alla riunione periodica di prevenzione e protezione dai rischi.

 

 

aggiornato il 27-02.2015



Contatore visite gratuito